1. Canti
  2. Preghiere

O Schettuliddi, Chiangiti, Chiangiti

O Schettuliddi, Chiangiti, Chiangiti é una preghiera e canto popolare di Rossano, frazione di Corigliano-Rossano (CS).

La preghiera é rivolta a Sant’Antonio di Padova da parte delle donne di Rossano in cerca di marito e viene citata in Marzano, Giovan Battista Dizionario etimologico del dialetto calabrese e Tassone, Rocco Giuseppe Preghiere a canti religiosi in Calabria:

O schettuliddi, chiangiti, chiangiti,
Mo chi lu Rre s’ha fatti li surdati,
Si ha pigghiatu li giuvani arditi,
Vi ci ha lassati li vecchi abbabbati.
A Sant’Antoni jati ricurriti,
Scauzi ‘ngammi comu vi truvati:
O Sant’Antoni miu si ‘u mmi mariti,
Patrennostri re mia nu v’aspettati.

Trad.

O giovani nubili, piangete, piangete,
Ora che il Re si é fatto i soldati,
Si é preso i giovani arditi,
Vi ha lasciato i vecchi storditi.
A Sant’Antonio andate a rivolgervi,
Scalzi come vi trovate:
O Sant’Antonio mio se non mi trovi marito,
Non ti aspettare i Padrenostri da me.

People reacted to this story.
Show comments Hide comments
Comments to: O Schettuliddi, Chiangiti, Chiangiti
  • Ciao, questo è un commento.
    Per iniziare a moderare, modificare ed eliminare commenti, visita la schermata commenti nella bacheca.
    Gli avatar di chi lascia un commento sono forniti da Gravatar.

    Reply

Write a response

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

Login

Welcome to Typer

Brief and amiable onboarding is the first thing a new user sees in the theme.
Join Typer
Registration is closed.